• Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 75€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Protezione dei Dati del Cliente

    I tuoi dati sono al sicuro con noi

Come pulire le orecchie dei cani

Curare la salute e il benessere generale dei cani include anche l’attenzione verso le loro orecchie. La pulizia di questa parte del loro corpo dovrebbe essere una parte regolare della toelettatura del cane, in quanto è un ottimo modo per mantenerle in salute e per prevenire potenziali disagi. Se non si è a conoscenza di come prendersi cura delle orecchie del proprio amico a quattro zampe, in questa pagina è possibile apprendere tutte le nozioni necessarie per svolgere questa operazione.

Perché bisogna pulire le orecchie del cane?

Il cerume è una sostanza polverosa presente nelle orecchie che, se in eccesso, può ostruire il condotto uditivo provocando fastidi e problemi all’udito. I cani, inoltre, amano rotolarsi nella terra per giocare e in questo modo sporcano le loro orecchie. Alcune razze poi, hanno delle lunghe orecchie ricoperte di pelo che possono causare infezioni e altri tipi di problemi. Dunque, tenere le orecchie dei nostri amici a quattro zampe ben pulite permette loro di vivere una vita sana e felice.

Controllare le orecchie dei cani

Il primo passo da compiere è semplicemente guardare le orecchie dei cani e capire di che tipo di pulizia necessitano. La parte esterna può presentare graffi, parti prive di pelo, tagli e sporcizia. A volte i problemi esterni dell'orecchio, ad esempio una ferita, possono guarire senza alcun tipo di intervento. Tuttavia, un eccessivo sanguinamento potrebbe significare qualcosa di più serio e richiedere più della semplice pulizia dell'orecchio. Inoltre, in caso di presenza di parassiti, è necessario applicare dei prodotti adeguati per allontanarli.

Dopo aver controllato l’esterno delle orecchie, bisogna esaminare il loro interno. Tendere troppo la pelle intorno ad esse potrebbe infastidire il cane, dunque è bene svolgere questa operazione nella maniera più delicata possibile. Una moderata quantità di cerume è assolutamente naturale ma un eccesso o la presenza di un eventuale gonfiore può significare qualcosa di più grave. Ad esempio, se le orecchie dovessero emanare un odore sgradevole potrebbe esserci un’infezione da lievito. Il prurito alle orecchie, invece, può essere sintomo di una irritazione. In questi casi, è bene consultare un veterinario.

Come pulire le orecchie del cane

Dopo aver controllato attentamente le orecchie del cane e dopo essersi accertati che non ci sia alcun tipo di infezione o dermatite, è ora di dare una bella pulita! Per iniziare, è bene avere a portata di mano tutto ciò che occorre ovvero ovatta, acqua calda, tovaglioli e qualche snack. Inoltre, è necessario anche un apposito detergente per cani per le orecchie. Dopodichè bisogna seguire attentamente la seguente procedura:

  • Assicurarsi che il proprio cane sia calmo e in una posizione comoda in cui non si possa muovere tanto.
  • Pulire delicatamente la parte esterna delle orecchie con acqua tiepida e ovatta, rimuovendo l’eventuale sporcizia.
  • Per pulire la parte interna delle orecchie, inserire il numero di gocce indicate dall’apposito detergente per cani. Massaggiare delicatamente la base dell'orecchio per rimuovere sporcizia e cera.
  • Rimuovere dall’orecchio il detergente in eccesso e lo sporco con un po' di ovatta umida. In seguito, il cane potrebbe voler scuotere la testa per liberarsi di qualsiasi residuo rimasto.
  • Infine, premiare il cane con uno snack e coccolarlo per facilitare le prossime pulizie!

Perché utilizzare un detergente per le orecchie dei cani?

Il detergente per le orecchie dei cani è un prodotto fondamentale per una corretta pulizia. Utilizzare semplicemente l’acqua, infatti, non è sufficiente per sciogliere il cerume e inoltre essa si deposita sul fondo del canale uditivo creando un ambiente ideale per la crescita di lieviti e infezioni. I detergenti per cani invece, rimuovono efficacemente il cerume e la sporcizia e disinfettano accuratamente l’area interessata.

Per quanto riguarda gli ingredienti, è bene scegliere un prodotto a base di ingredienti naturali, in quanto alcune sostanze chimiche presenti nei prodotti convenzionali possono irritare la pelle provocando delle infezioni. L’Olio di Melaleuca e l’Amamelide, invece, sono alcuni dei componenti naturali più indicati in quanto proteggono dai batteri, mentre l’Echinacea e l’Aloe Vera sono degli agenti lenitivi delicati sulla pelle. Oltre a scegliere un prodotto realizzato con ingredienti naturali, è bene che sia anche specifico per i cani. Alcune formule realizzate appositamente per gli umani infatti, sono bilanciate diversamente e potrebbero essere non adatte per i nostri amici a quattro zampe.

E’ possibile pulire anche le orecchie dei cuccioli?

Le orecchie dei cuccioli sono più delicate ma possono comunque sporcarsi e necessitare di una pulizia. Rispetto ad un cane adulto, pulire le orecchie di un cucciolo può richiedere più pazienza e attenzione. Inoltre, cominciare a svolgere la pulizia delle orecchie sin dalla tenerà età permette ai nostri amici a quattro zampe di abituarsi alla routine di toelettatura e all’odore del detergente, facilitando queste operazioni con il passare del tempo.

Ogni quanto bisogna pulire le orecchie dei cani?

E’ necessario controllare regolarmente le orecchie del proprio cane. Un controllo settimanale permette di osservare lo stato del cerume e la presenza di eventuali infezioni o irritazioni. In realtà, la frequenza della pulizia delle orecchie dipende da ciò che si nota durante il controllo e dal cane stesso. Alcune razze, specialmente quelle con il pelo lungo, possono richiedere una pulizia più frequente mentre altre invece, solamente quando è necessario. In generale, è utile pulire regolarmente le orecchie come misura preventiva per ridurre l'accumulo di cerume e il rischio di infezioni batteriche e altri gravi disagi.

Consigli per la pulizia delle orecchie dei cani

Padroneggiare l’abilità del pulire le orecchie del cane richiede tempo e pratica, oltre che la scelta del metodo giusto che funzioni sia per il padrone che per l’animale domestico. Per i cani più testardi, ecco alcuni consigli utili aggiuntivi per aiutare e facilitare l’operazione di pulizia delle orecchie dei cani:

Tecnica della coperta

Se il proprio cane non riesce a stare fermo durante la pulizia delle orecchie, è possibile provare ad arrotolargli una coperta addosso e metterlo in una posizione comoda. Attenzione però a non stringere troppo o si potrebbe fargli del male e stressarlo ancora di più!

Chiedere aiuto

Se la tecnica della coperta non dovesse funzionare con il proprio cane, è possibile chiedere aiuta ad una seconda persona che possa bloccare delicatamente il cane mentre il padrone pulisce le sue orecchie.

Non utilizzare mai il cotton fioc

Questi accessori possono spingere il cerume in profondità, oltre che danneggiare il canale uditivo dell’animale domestico. Mai e per nessun motivo usare un cotton fioc!

Premiare il cane

Degli snack possono motivare il cane a subire una pulizia delle orecchie. Alcuni animali domestici, infatti, necessitano di un particolare e gustoso incoraggiamento!

Armarsi di pazienza

I cani non capiscono cosa fanno gli umani e non sanno che la pulizia delle orecchie è molto importante, dunque non rimarranno immobili ad aspettare. Premiare gli animali domestici e cercare di calmarli delicatamente facilita quasi sempre l’operazione ma ciò richiede tempo e pazienza.