• Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 75€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Protezione dei Dati del Cliente

    I tuoi dati sono al sicuro con noi

Immagine principale per Ansia e Comportamento

Ansia e Comportamento

Ansia nel cane

Anche i nostri cani possono essere sottoposti a un forte stress in determinate situazioni e sentirsi tesi e nervosi.Generalmente, un cane può provare paura di un ambiente nuovo, di persone o cose che non conosce oppure soffrire di ansia da separazione dall’amato padrone. Nella maggior parte dei casi si riscontra un comportamento del cane insolito come un eccessivo abbaiare, incontinenza e forte scuotimento della coda. Per questo motivo, è bene prendere fin da subito in mano la situazione capendo qual è la fonte del timore e come agire di conseguenza.

Cosa causa l’ansia nel cane?

Lo stress nei cani può derivare da una serie di fattori e certamente un animale è diverso dall’altro. Tuttavia, possiamo suddividere tre categorie in cui è possibile identificare la fonte dell’ansia:

Paura

Generalmente, i cani hanno paura di affrontare determinate situazioni come forti temporali o rumori molesti, incontrare nuove persone o propri simili, ambienti nuovi, oggetti sconosciuti o addirittura aver paura del veterinario.

Separazione

L’ansia da separazione del cane colpisce il 14% dei cani causandogli un forte stress. Si verifica quando sono costretti a rimanere soli in casa o addirittura quando il padrone lascia una stanza o si allontana.

Età

L'ansia nei cani più anziani è solitamente correlata alla loro funzione cognitiva. Parliamo di sindrome da disfunzione cognitiva (CDS), simile alle prime fasi del morbo di Alzheimer nelle persone. Vengono compromessi l’apprendimento, la memoria e la percezione, tanto che il nostro fido non riesce più a ricordare dove si trova né cosa stesse facendo.

Sintomi di ansia nel cane

  • Eccessivo abbaio
  • Incontinenza urinaria e defecaria
  • Tremolio
  • Movimento incessante
  • Comportamento distruttivo
  • Eccessivo morsicare
  • Irrequietezza
  • Bava
  • Aggressività
  • Affanno

Cane ansioso: rimedi

I cani ansiosi sono difficili da gestire, specie quelli aggressivi che possono far del male a loro stessi o agli altri. Per aiutarli occorre anzitutto identificare la causa scatenante del malessere, in modo da poter escludere qualunque altro problema. Se si hanno dubbi, è consigliabile consultare il veterinario che potrà facilmente individuare la fonte del disturbo.

Una volta confermato che è l’ansia a stressare il nostro amico a quattro zampe, si può agire di conseguenza prendendo in mano la situazione. Per cominciare, è bene cercare di rimuovere o allontanare gli oggetti che fanno paura ed evitare le aree con persone e animali sconosciuti creando un ambiente familiare e confortevole. Tuttavia, la maggior parte delle volte non si può evitare la causa scatenante l’ansia, in particolare quando siamo costretti a lasciare il nostro fido solo in casa. In questo caso, l’unica soluzione da adottare è cercare di distrarlo lasciando la radio accesa, dandogli dei giocattoli masticabili o accarezzarlo se si è in auto. Questi sono aiuti temporanei mentre un intervento che influisca positivamente sul suo comportamento a lungo termine sono altri e qui sotto elencati:

Addestramento comportamentale dei cani

Capire il comportamento del cane è il primo passo da compiere per identificare i suoi disturbi e necessità. Un’ottima idea è quella di seguire un corso di addestramento per cani, particolarmente efficace se si tratta di cuccioli perchè riescono ad apprendere meglio e più in fretta come comportarsi. Si può allenare all’obbedienza il proprio fido anche nell’ambiente domestico, in modo che si senta più sicuro e meno ansioso.

Farmaci per l’ansia dei cani

Se il disturbo è serio al punto da non sapere come agire, è bene consultare il veterinario circa l’utilizzo di calmanti per cani. Si può anche richiedere un farmaco specifico per l’ansia da separazione se si ritiene che sia solo questo il problema; in caso contrario, ci si può informare sui numerosi farmaci anti ansia per cani.

Ansia: rimedi naturali

Fortunatamente, esistono un gran numero di integratori per cani ansiosi sotto forma di compresse, polvere e liquidi che alleviano l’ansia canina, sicuramente preferibili a dei veri e propri farmaci che possono causare effetti indesiderati. In genere gli integratori tranquillanti per cani contengono estratti botanici attivi come Camomilla e Frutto della Passione, noti per le loro proprietà lenitive e sedative. Ci sono anche altri prodotti naturali che potrebbero essere d’aiuto come uno spray anti-masticazione se il nostro fido ha la cattiva abitudine di masticare mobili e oggetti.

Prevenire l’ansia canina

Il modo migliore e più efficace per prevenire l’ansia canina e quindi il comportamento del cane scorretto, è quello di impartire una buona educazione in fase di crescita. Infatti, i cuccioli tendono a subire stress e tensioni molto più degli adulti perché devono ancora conoscere il mondo che li circonda. In questo modo si può facilmente tenere sotto controllo cosa li spaventa e cosa no, prevenendo motivi di ansia futuri e correggendo fin da subito cattive abitudini.

L'ansia canina non è semplice da gestire e occorre tanta pazienza e dedizione. Ricapitolando, il modo più efficace per prevenire questo tipo di disturbo è insegnare al nostro compagno di giochi il modo giusto di comportarsi fin dalla tenera età, evitando, se possibile, le situazioni stressanti coccolandolo o utilizzando integratori naturali calmanti per cani.