• Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 75€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Protezione dei Dati del Cliente

    I tuoi dati sono al sicuro con noi

Immagine principale per Igiene Orale

Igiene Orale

Filtri

I cani, a differenza degli umani, non possiedono le mani e dunque analizzano il mondo che li circonda tramite il loro muso. Prendersi cura di esso e della loro igiene orale sostiene quindi il loro benessere generale e aiuta i nostri amici a quattro zampe a capire meglio com’è fatto l’ambiente circostante, oltre che a garantire loro una vita felice e più longeva.

Anche se la pulizia dei denti dei cani può sembrare un lavoro inutile, mantenere costantemente la loro igiene orale è un compito molto importante per tenere i nostri animali domestici sempre in salute. Allo stesso modo, non prestare alcuna attenzione alla dentatura dei cani può avere conseguenze davvero spiacevoli. È importante curare la pulizia dei denti sin dall'inizio e conoscere approfonditamente le cose da fare e da non fare per mantenere la loro bocca sana.

Cosa minaccia i denti dei cani?

Sembra strano ma i nostri amici a quattro zampe soffrono degli stessi problemi ai denti e alle gengive di noi umani. Ad esempio, la placca sui denti dei cani è altrettanto fastidiosa come la nostra. Essi passano tutto il tempo a mordere, masticare e ad usare la loro bocca per fare tutto, non a caso i nostri denti più appuntiti li chiamiamo canini! Ad ogni modo, quasi tutti i cani sopra i tre anni soffrono di problemi ai denti.

La placca sui denti dei cani

La placca è uno dei problemi più comuni che affliggono sia i nostri denti che quelli dei cani. Essa è un composto minerale formato dalla saliva e dal cibo che viene masticato e si deposita sulla dentatura. Il motivo per cui i denti vanno spazzolati due volte al giorno è proprio per eliminare la placca che si forma quando mangiamo. Dato che i cani non possono curare da soli la propria igiene orale, bisogna ricorrere ad alcuni appositi rimedi per rimuovere la placca prima che essa causi dei seri problemi ai loro denti.

Il tartaro sui denti dei cani

Il tartaro si forma dall’accumulo di placca che si rinforza sui denti. Questo rappresenta un grave problema in quanto è difficile da rimuovere dai denti del cane e danneggia anche le loro gengive, provocando infiammazioni e sanguinamenti dolorosi. Un eccessivo accumulo di tartaro viene chiamato gengivite, un disagio che porta ad un effetto a catena. In questo caso, la prevenzione è di fondamentale importanza. Dunque, è importante rimuovere costantemente la placca e prendersi cura al meglio dell’igiene orale dei cani.

Prendersi cura dei denti per sostenere il benessere generale dei cani

Come già detto, il muso dei cani è lo strumento sensoriale che utilizzano per analizzare l’ambiente circostante. Dunque, se l’eccesso di tartaro diventa gengivite, non solo si infiammano le gengive ma il costante sanguinamento permette ai batteri di penetrare nel sangue e circolare nell’organismo. Come sappiamo, la bocca è la parte del corpo con la più alta carica batterica e le gengive, oltre a tenere fermi i denti, fungono da barriera naturale, in quanto distruggono i batteri con gli enzimi della saliva. Se le gengive vengono danneggiate dal tartaro, possono causare problemi alla bocca e anche al resto dell’organismo.

Un altro disagio riguarda l’appetito. Il dolore provocato dal mal di denti può ostacolare la masticazione di cibo solido con il conseguente rifiuto di mangiare. Un cane affetto da gengivite, dunque, può sospendere la sua alimentazione incorrendo in numerosi problemi di salute.

Denti scheggiati o rotti

I cani possono anche avere altri tipi di problemi alla bocca. Mentre loro masticano e mordono in continuazione senza badare allo stato dei loro denti, possono inavvertitamente scheggiare o rompere la dentatura. I denti del cane sono come dei coltelli, a lungo andare si smussano e diventano meno efficienti nel fare il loro lavoro. Allo stesso modo, con il passare del tempo, i nostri amici a quattro zampe possono diventare sempre meno capaci di masticare efficacemente il cibo e assumere sempre meno nutrienti.

Come prendersi cura dei denti dei cani

La prima cosa da fare per prendersi cura dei denti dei cani è quella di tenere la loro bocca sempre impegnata ed evitare che essi mastichino materiali potenzialmente dannosi. Il miglior modo per fare ciò è farli giocare con degli appositi giocattoli con cui possono sfogare i loro istinti in totale sicurezza. Inoltre, esistono anche dei bocconcini e dei bastoncini realizzati per supportare la pulizia dei denti dei cani.

La parte più complicata nella cura orale dei cani riguarda la loro pulizia. Infatti, a differenza di noi, i nostri amici a quattro zampe non riescono ad usare lo spazzolino e dunque tocca a noi intervenire spazzolando per loro. Questo compito può risultare abbastanza complicato e perciò è bene iniziare a farlo quando i cani sono ancora cuccioli, in modo da abituarli e insegnargli subito l’importanza dell’igiene orale.

Una buona idea è quella di dare loro un premio dopo averli spazzolato i denti, in modo da ottenere con il tempo una reazione più positiva e propensa che facilita il compito. Spesso la gente si chiede quanto spesso vanno spazzolati i denti del cane. Farlo circa 3/4 volte a settimana è sufficiente per rimuovere la placca, contrastare la formazione del tartaro ed evitare tutti i conseguenti problemi.

Integratori per i denti dei cani

Se il proprio cane non dovesse essere disposto a farsi spazzolare i denti o semplicemente si desidera migliorare la cura della loro igiene orale, è possibile ricorrere a degli integratori adeguati. Una dieta equilibrata e una costante pulizia dei loro denti possono essere affiancate dalla somministrazione di prodotti che si prendono cura delle gengive dei cani e rimuovono efficacemente la placca. In particolare, gli integratori a base naturale sono quelli più consigliati in quanto ricchi di ingredienti altamente benefici e privi di sostanze chimiche potenzialmente dannose.