• Qualità Garantita

    100% Soddisfatti o Rimborsati

  • Spedizione Gratuita per ogni

    ordine superiore a 50€

  • Miglior prezzo garantito

    Se trovi un prezzo migliore ti rimborsiamo la differenza

Immagine principale per Digestione e Detox

Digestione e Detox

Filtri

L’apparato digerente del cane comprende tutti gli organi implicati in una corretta digestione. Il cibo ingerito viene scomposto nello stomaco e trasformato nell’energia necessaria al funzionamento corporeo. Infatti, il sistema digestivo del cane è alla base di un generale benessere e longevità.

Per ottimizzare al meglio la funzione digestiva e con essa tutte le altre funzioni corporee, si può aiutare il nostro fido attraverso pochi semplici passi, anche aggiungendo alla sua routine quotidiana integratori naturali per cani ricchi di nutrienti essenziali. In questo modo, si prevengono una serie di disturbi digestivi che provocherebbero uno stato di malessere generale. Tuttavia, per prima cosa, occorre capire meglio come funziona l’apparato digerente del cane e quali sono i rischi che si possono incorrere.

Il sistema digerente del cane

L’apparato digerente del cane, in termini di scopo, è simile a quello umano. Entrambi sono finalizzati alla scomposizione del cibo ingerito e alla sua trasformazione in energia. Tuttavia, c’è una differenza non di poco conto se valutiamo l’apparato digerente dal punto di visto anatomico. Infatti, quello canino è decisamente più corto rispetto al nostro e il motivo è abbastanza semplice. I cani hanno un regime alimentare basato prevalentemente sulla carne, per cui il tratto digestivo è appositamente ideato per conformarsi a questo tipo di dieta. Si può avere conferma di quanto detto semplicemente osservando i denti del nostro fido, molto affilati per afferrare e strappare la carne. Al contrario, gli esseri umani, hanno una dieta più equilibrata, quindi il nostro sistema digerente è più lungo e i nostri denti non certo affilati.

Parlando di denti, è bene considerare che quando si parla di sistema digerente del cane non intendiamo solo stomaco e intestino. La digestione, infatti, inizia nella bocca e finisce solo nel retto dove vengono rilasciati i rifiuti. Il cibo, una volta ingerito, compie un lungo viaggio che lo vede scomporsi in acido, bile ed enzimi digestivi i cui prodotti verranno utilizzati in tutto il resto del corpo. Tuttavia, ciò significa anche che il nostro amico a quattro zampe può presentare disturbi digestivi in svariate parti del corpo, non solo nello stomaco o nell’intestino.

Disturbi di digestione del cane

Anche il nostro cane può accusare disturbi digestivi a causa della tossicità che può accumulare attraverso il cibo e non solo, compromettendo la funzionalità di tutti gli organi implicati nell’apparato digerente. Il sistema digestivo del cane è molto versatile e può proteggersi da solo grazie a fegato e reni, finalizzati sostanzialmente allo smaltimento e al drenaggio delle tossine. Tuttavia, abitudini sbagliate o l’esposizione a fattori di rischio come i parassiti possono nuocere a tutto questo sofisticato sistema e comportare una serie di fastidiosi ed indesiderati disturbi digestivi. Ecco elencate le cause principali:

Cibo

L’alimentazione del cane è alla base di un sistema digerente efficiente e sano. Infatti, se nutriamo il nostro fido con cibo scarsamente qualitativo, trasformato e troppo elaborato, provochiamo a lungo andare un accumulo di tossine che irritano e infiammano l’intero apparato digerente. Per loro natura i cani tendono a mangiare tutto quello che versiamo nella loro ciotola, compreso il cibo destinato agli umani e non a loro. In quanto proprietari premurosi, a volte commettiamo l’errore di dar loro troppo cibo e anche quello sbagliato, quando invece l’apparato digerente del cane non è strutturato anatomicamente per digerire e scomporre alimenti che fanno parte della nostra dieta. In poche parole, il miglior cibo per cani non è ciò che consumiamo noi esseri umani.

Esercizio

Al pari della dieta, anche l’esercizio fisico fa la sua parte. Infatti, la mancanza di una regolare attività fisica provoca una serie di fastidiosi disturbi per il nostro amico a quattro zampe, come gonfiore e stitichezza, rallentando il metabolismo. Per questo motivo, è bene assicurarsi che il nostro fido non diventi sedentario e che si muova il più possibile per mantenere attivo ed efficiente l’intero apparato digerente.

Batteri

I batteri sono cellule estranee che si moltiplicano all’interno dell’organismo rilasciando tossine nocive e creando disturbi digestivi nel cane. Il nostro fido entra in contatto con i batteri attraverso cibo malandato o in decomposizione, motivo per cui è importante tenere d'occhio quello che sta mangiando o che ha intenzione di mangiare. Lo stesso vale quando si è a spasso poiché i batteri tendono ad annidarsi in posti che incuriosiscono il nostro animale da compagnia.

Sintomi dei disturbi di digestione del cane

Anche se i disturbi digestivi possono riguardare un organo in particolare, i sintomi che si manifestano sono grossomodo gli stessi. Il mal di stomaco del cane è certamente comune ma non è l’unico segnale di qualcosa che non va. Ecco un elenco dei principali sintomi da non sottovalutare:

  • Vomito
  • Diarrea
  • Perdita di appetito
  • Costipazione
  • Gas in eccesso
  • Sangue o muco nelle feci

Come prevenire i problemi di digestione del cane?

Fortunatamente ci sono misure preventive da adottare per preservare la salute e il benessere dell’apparato digerente del cane. Prima di tutto, bisogna fare attenzione a ciò che mangia, evitando cibo malandato o in via di decomposizione. Allo stesso modo, è bene evitare l’acquisto di alimenti troppo elaborati contenenti additivi e optare, piuttosto, per una dieta impostata sull'assunzione di proteine sotto forma di carne e fibre, queste ultime davvero utili per favorire il transito intestinale. Una cosa importante da ricordare è di non nutrire il proprio compagno di giochi con cibo destinato all’alimentazione umana, né permettere che mordicchi qualunque cosa trovi a terra. Se si rispettano queste semplici norme, il nostro fido ne trarrà beneficio perchè non accumulerà tossine nocive che danneggiano il suo apparato digerente.

In secondo luogo, come accennato, occorre che il cane sia il più possibile attivo. L’esercizio fisico infatti apporta numerosi benefici, non solo al sistema digestivo che diventa più efficiente ma anche alle articolazioni ed è un ottimo espediente per aumentare le difese immunitarie del cane.

Integratori alimentari per cani a supporto della digestione

Accanto ad alimentazione ed esercizio fisico, possiamo ricevere aiuto da specifici integratori per cani. Ve ne sono un gran numero, ognuno mirato al benessere di particolari aree del sistema digerente. Infatti, possiamo reperire integratori alimentari per cani a protezione di stomaco, intestino ma anche per preservare la flora batterica buona! Aggiungere alla routine quotidiana del nostro fido validi integratori vitaminici per cani fa in modo di sostenere un apparato digerente sano e un benessere generale.