Metti 3 prodotti nel carrello: ne paghi due, l'altro te lo regaliamo noi. Usa il codice 3FOR2

Toelettatura

Perché il mio cane perde troppo pelo?

Per i padroni dei cani a pelo lungo questa è una domanda molto ricorrente, e anche per i cani a pelo corto non va tanto meglio. Ciuffi di peli ovunque senza sosta, soprattutto in certi periodi dell’anno. Si tratta di un fenomeno comune a molti animali che fanno la muta. Vediamo cosa significa e come funziona.

Caratteristiche del manto del cane

Quello che noi vediamo dall’esterno, e che caratterizza il colore e la morbidezza del nostro cane, è il pelo. Viene detto anche giarra e funge da copertura perché protegge l’animale da agenti atmosferici come vento, freddo e pioggia. Solitamente è un tipo di pelo piuttosto lungo, ruvido e rigido.

Il sottopelo invece, detto anche borra, si trova subito al di sotto del pelo e aiuta a isolare il corpo del cane. Fisicamente è corto e lanuginoso ed è proprio questa parte che viene persa dal cane durante il periodo della muta.

Che cos’è la muta del cane

Bisogna partire dallo specificare che ci sono alcune razze che non hanno il sottopelo e che quindi non fanno la muta. I più conosciuti sono gli schnauzer, i barboncini, gli yorkshire e i border terrier. Il loro pelo è abbastanza forte da proteggerli tutto l’anno senza doverlo cambiare.

La muta è un processo naturale che consente agli animali di cambiare il sottopelo in vista della stagione estiva e di quella invernale. Infatti, in primavera perdono il sottopelo per alleggerirlo e sopportare le alte temperature, in autunno lo perdono per infoltirlo e resistere all’inverno.

Quanto dura la muta

Generalmente la muta dura dalle 3 alle 7 settimane. Ciò dipende dalla razza e dal fotoperiodo in cui si trova il cane, ovvero la quantità di luce a cui è esposto giornalmente. Un cane che vive all’aperto avrà una muta più veloce. Animali particolarmente pelosi come pastori tedeschi e husky siberiani ci mettono più tempo a cambiare il loro manto.

Durante il periodo della muta il cane perde pelo in modo graduale dalla parte posteriore a quella anteriore. Questo può causare:

  • Fastidio e irritazione nel cane che, per trovare sollievo, si gratta più spesso del solito.
  • Nodi e peli aggrovigliati che possono essere il rifugio perfetto per i parassiti.
  • Forfora bianca tipica del periodo della muta

Come comportarsi con un cane che perde pelo

Quando fa la muta è fondamentale spazzolare il cane regolarmente, almeno una volta al giorno per i cani a pelo lungo. Per quelli a pelo corto basta una volta ogni due giorni, per il pelo raso invece una o due volte a settimana. È importante scegliere bene la spazzola per cani più adatta al loro manto per non rischiare di danneggiare la cute.

Altra cosa fondamentale è accertarsi che il cane stia facendo davvero la muta. Un cane perde pelo anche quando è stressato, ha la dermatite oppure c’è qualche malattia in atto. Se abbiamo anche solo un dubbio sul suo stato di salute è sempre e comunque buona regola chiedere consiglio al veterinario.

Altri Articoli Interessanti