Metti 3 prodotti nel carrello: ne paghi due, l'altro te lo regaliamo noi. Usa il codice 3FOR2

Animigo

Giardia e Ascaridi nel gatto

Giardia e ascaridi sono parassiti molto comuni nei gatti. Non mettono in pericolo la vita degli animali ma vanno comunque riconosciuti ed eliminati per il benessere del nostro amico a quattro zampe. Vediamo che cosa sono e come si manifestano nel gatto.

Giardia nel gatto

La Giardia è un parassita unicellulare che appartiene alla categoria dei protozoi. Può infettare diversi tipi di animali, ma quello che colpisce sia l’uomo che il gatto è la Giardia lamblia. Questa può essere molto pericolosa per i gattini giovani o per quelli anziani e affetti da gravi malattie. Le loro difese immunitarie infatti sono più deboli rispetto ai gatti in piena salute.

Questo parassita si trasmette per via oro-fecale e si nasconde nelle feci di cani, gatti e altri mammiferi. Un gatto che mangia le feci contaminate viene infetto e sviluppa i sintomi della Giardia. Bisogna fare molta attenzione perché può essere contagiato anche l’uomo se viene a contatto con la terra in cui sono presenti le feci infette.

Sintomi e cura della Giardia nel gatto

I sintomi della Giardia si manifestano con una diarrea nel gatto che perdura per molto tempo e dal colore verde-giallo con presenza di muco. L’animale infestato da questi parassiti appare letargico e inappetente. I gattini molto piccoli affetti da Giardia lamblia fanno difficoltà a crescere perché il loro intestino non lavora nel modo giusto ed espelle tutte le sostanze nutritive.

Il periodo di incubazione può essere anche di diversi giorni dal contatto con il parassita, questo perché ha bisogno di moltiplicarsi all’interno dell’organismo del gatto. Se si sospetta un infezione da Giardia è bene contattare il proprio veterinario che provvederà a svolgere un esame specifico per individuare il parassita e curarlo nel modo più adeguato.

Ascaridi nel gatto

Le Ascaridi nei gatti sono abbastanza comuni e si tratta di parassiti vermiformi che stazionano nell’intestino dell’animale. Ce ne sono due tipi, la Toxocara cati e la Toxascaris leonina, e sono parassiti che si moltiplicano nell’organismo del gatto dopo che sono stati ingeriti sotto forma di piccole uova. Queste si schiudono e si moltiplicano nell’intestino infettando l’animale.

Così come la Giardia, anche le Ascaridi sono più pericolose nei gattini molto piccoli. L’infestazione da Ascaridi può interessare anche l’essere umano che entra in contatto con le feci in cui sono presenti le uova di questi parassiti. Possono essere molto pericolosi per adulti e bambini perché hanno la capacità di raggiungere fegato e polmoni attraverso il sangue.

Sintomi e cura delle Ascaridi nel gatto

Per fortuna sono parassiti ben visibili che si notano nelle feci stesse del gatto oppure quando questo li vomita. Come per la Giardia, anche per le Ascaridi uno dei sintomi più frequenti è la diarrea nel gatto. Nei gattini si potrebbe notare anche gonfiore addominale, oltre che diarrea, vomito, mancanza di appetito ed evidente dimagrimento. Può essere pericolosa perché non permette loro di crescere in modo adeguato.

Anche nel caso delle Ascaridi si procede attraverso un esame delle feci opportunamente richiesto dal veterinario. Il più delle volte l’infestazione si risolve nel giro di qualche settimana con la somministrazione di una terapia mirata all’eliminazione di questi parassiti. È sempre bene fare attenzione all’ambiente domestico durante questo periodo per evitare che si diffonda anche agli umani che vivono con il gatto.