• Qualità Garantita

    100% Soddisfatti o Rimborsati

  • Spedizione Gratuita per ogni

    ordine superiore a 75€

  • Miglior prezzo garantito

    Se trovi un prezzo migliore ti rimborsiamo la differenza

Tutto Ciò Che Bisogna Sapere Sui Problemi Alla Tiroide Nei Cani

Cos'è la tiroide? Molte persone non sanno dell’esistenza della tiroide nel proprio cane né se questa sia in salute o meno. Sfortunatamente, i problemi alla tiroide nei cani sono comuni e possono influenzare ogni cane in modo diverso. Di conseguenza, è importante sapere se la tiroide del nostro amico a quattro zampe è in salute e come individuare tempestivamente i sintomi, in modo di offrirgli l'aiuto e il supporto di cui ha bisogno.

Cos’è la tiroide?

La tiroide è una ghiandola che produce ormoni ed è posta nella parte posteriore del collo. È presente nei cani come negli umani. Quando un cane è maturo, la ghiandola tiroide produce due particolari ormoni chiamati Triiodotironina (T3) e Tirossina (T4). Entrambi sono coinvolti nel metabolismo, nella frequenza cardiaca, nella temperatura corporea, nella digestione e nella regolazione del peso. Dunque la tiroide risulta essere una ghiandola piuttosto importante per il corpo del nostro amico a quattro zampe. Una tiroide sana nel cane, infatti, lo aiuterà a mantenere un peso costante e ad assicurarsi il massimo beneficio dal cibo ingerito. Tuttavia, la produzione di troppi, o troppo pochi, ormoni essenziali, può portare il tuo compagno di giochi ad accusare una serie di problemi.

Qual’è la causa dei problemi alla tiroide del cane?

La maggior parte di questi problemi è correlata ad una tiroide del cane poco, oppure troppo, attiva. L’errata produzione di ormoni essenziali nell’organismo del cane, porta a diversi disagi legati al peso, al metabolismo e alla funzione digestiva. A seconda delle cause e del tipo di problema specifico, ogni cane può mostrare sintomi diversi legati comunque alla tiroide, a cui è consigliato prestare attenzione.

Quali sono i problemi di tiroide più comuni nei cani?

In generale, i problemi della tiroide nei cani possono essere suddivisi in due categorie: ipotiroidismo (tiroide poco attiva) o ipertiroidismo (tiroide iperattiva). Per i nostri amici a quattro zampe, il primo caso è il più comune con circa il 90% dei problemi complessivi alla tiroide nei cani a causa dei pochi ormoni T3 e T4 prodotti. Quindi cosa sono questi due problemi alla tiroide?

Ipotiroidismo nei cani

L'ipotiroidismo è anche noto come tiroide ipoattiva ed è causato dalla scarsa produzione degli importanti ormoni T3 e T4 da parte della tiroide del cane. Spesso, questa inattività è dovuta a danni alla ghiandola tiroidea. Le due principali cause sono la tiroidite linfocitica (un disturbo del sistema immunitario che provoca l'infiammazione della ghiandola tiroide) e l'atrofia tiroidea idiopatica (una condizione in cui la ghiandola si restringe per ragioni attualmente sconosciute). In casi più rari, l’ipotiroidismo può anche essere causato da cancro e difetti alla nascita.

A causa del numero insufficiente di ormoni tiroidei prodotti, l'ipotiroidismo nei cani può causare diversi problemi, in gran parte legati a un rallentamento del loro metabolismo. Ciò può accadere a qualsiasi cane e a qualsiasi età e, non essendo una condizione passeggera, può progredire e peggiorare nel tempo. In teoria l'ipotiroidismo può interessare qualsiasi cane, tuttavia, ci sono alcune razze che appaiono più predisposte di altre. Infatti, sembra più comune nelle razze medio-grandi rispetto a quelle più piccole come i Bassotti. Golden Retriever, Cocker Spaniel, Miniature Schnauzer, Irish Setters e Doberman Pinschers, invece, sono più a rischio.

Sintomi di Ipotiroidismo

Quando si cercano i sintomi di ipotiroidismo, si intende verificare quelli correlati ai segnali di una tiroide poco attiva nei cani. Come per qualsiasi problema di salute, i sintomi variano da cane a cane, dipendono dalla gravità del problema e da eventuali altri problemi di salute già in corso. Inoltre, è importante ricordare che i segni di ipotiroidismo sono spesso confusi con altri problemi di salute, quindi è bene consultare il veterinario per essere sicuri. Ecco i sintomi più comuni di ipotiroidismo nei cani a cui prestare attenzione:

  • letargia
  • Aumento di peso
  • Pelle e pelo opachi
  • muta
  • Perdita di peli o diradamento
  • Temperatura corporea bassa
  • Intolleranza al freddo

Ipertiroidismo nei cani

L'ipertiroidismo è anche noto come tiroide iperattiva ed è causato da un'eccessiva produzione di ormoni T3 e T4 a parte della ghiandola tiroide. Sebbene l'ipertiroidismo sia meno comune rispetto all'ipotiroidismo, ci sono alcune cause tipiche. L'ipertiroidismo, infatti, è solitamente causato da un nodulo tiroideo o da un carcinoma della tiroide che, interferendo sulla sua regolare attività, funziona in modo eccessivo. Può anche essere causato come risposta dell’organismo ai farmaci per trattare l'ipotiroidismo, che genera un effetto opposto. Quindi è importante fare sempre attenzione quando il nostro amico a quattro zampe è sottoposto a qualsiasi terapia di farmacologica.

Sintomi di ipertiroidismo

Quando ci si chiede se il proprio fido ha qualche tipo di problema alla tiroide, è importante esaminare i sintomi dell'ipertiroidismo nei cani. In un certo senso, sono l'opposto dell'ipotiroidismo ma non bisogna credere di aver sciolto così ogni dubbio. I cani possono avere una serie di problemi di salute con sintomi simili, quindi è necessario visitare il veterinario per essere sicuri. Ecco i sintomi più comuni di ipertiroidismo nei cani a cui prestare attenzione:

  • Energia eccessiva
  • Perdita di peso
  • Aumento dell'appetito e della sete
  • Diarrea e vomito
  • Battito cardiaco veloce
  • Minzione aumentata
  • Mancanza di respiro
  • Ingrossamento della tiroide

Contrastare i problemi alla tiroide nei cani

Cosa fare quando si notano i sintomi di problemi alla tiroide nei cani? In primo luogo, è necessario assicurarsi che si tratti di un problema di tiroide e non di qualcos'altro. Sintomi come perdita o aumento di peso, pelo opaco, possono essere segno di diversi problemi di salute nei cani e possono non avere alcuna relazione con la funzione tiroidea. Per essere sicuri, bisogna visitare il veterinario, che sarà in grado di diagnosticare il problema osservando i valori clinici e analizzando gli esami del sangue. Il veterinario, infatti, può identificare se la tiroide sta producendo troppi, o troppo pochi, ormoni T3 e T4.

Una volta stabilito il problema, ci si può rivolgere alle diverse opzioni di trattamento disponibili a seconda del motivo che causa lo squilibrio nei livelli di ormoni tiroidei del cane. Se è causato dall'infiammazione di tumori della tiroide, si possono prendere le misure appropriate per affrontare la malattia e supportare la salute della tiroide in generale. Una volta che i livelli di ormoni tiroidei del cane sono danneggiati, purtroppo non c'è cura. La buona notizia, tuttavia, è che i problemi della tiroide possono essere gestiti e possono essere facilmente contrastati attraverso integratori naturali per cani da somministrare ogni giorno.

Gli integratori di T3 e T4 sono solitamente i più popolari riguardo una tiroide poco attiva poiché aiutano a migliorare i livelli ormonali. Tuttavia, anche se devono essere somministrati al cane per il resto della sua vita, sono poca cosa rispetto alle conseguenze dovute al non assumerli. È comunque necessario andare regolarmente dal veterinario per monitorare i livelli ormonali del cane e assicurarsi così che sia sano. Esistono, poi, una serie di prodotti naturali per l'ipotiroidismo del cane che possono essere d’aiuto anche per una tiroide iperattiva.

Prevenire i problemi di tiroide nei cani

Una volta stabilito che il cane ha un problema alla tiroide, avrà senz’altro bisogno di un sostegno regolare per alleviare i sintomi. Se il tuo cane non ha ancora riscontrato un problema con la tiroide ma pensi che potrebbe averlo (o perché è una razza tipicamente predisposta o semplicemente per prenderti cura della sua salute generale) i passi migliori da fare sono sempre quelli preventivi.

Uno dei provvedimenti più semplici si attua attraverso la dieta. Ci sono due minerali molto benefici per la tiroide da associare all’alimentazione quotidiana del nostro compagno di giochi: Iodio e Selenio. È noto che lo Iodio contribuisce alla normale produzione di ormoni tiroidei e alla normale funzione di questa ghiandola, identificandosi come la sostanza nutritiva più importante per la tiroide del cane. Ricche fonti di Iodio includono alghe, gamberetti, tonno e uova. Se questi alimenti sono troppo difficili da inserire nella dieta del proprio amico peloso, si può ricorrere ad un integratore naturale dotato di una ricca scorta di Iodio come, ad esempio, quella delle Alghe di Kelp, così da rendere molto più semplice il supporto quotidiano alla tiroide del cane.