Salute Cerebrale

Atassia nel gatto, perché è importante riconoscerla?

I gatti, soprattutto quelli domestici, sono animali molto delicati e la loro salute può essere messa a rischio da condizioni patologiche poco conosciute. L’atassia è una di queste, e si manifesta come un sintomo molto comune di tante malattie. Vediamo che cos’è nello specifico e come riconoscerla.

Cos’è l’atassia nel gatto?

L’atassia è una combinazione di sintomi che nel gatto si presenta con difficoltà di movimento, equilibrio e coordinazione. È frutto di un malfunzionamento a carico del sistema nervoso del gatto e può diventare molto invalidante per la sua quotidianità.

Ci sono diverse aree del cervello del gatto che provocano l’atassia:

Cervelletto

Il cervelletto controlla i principali movimenti del corpo tra cui la coordinazione. In caso di atassia in questa zona del cervello, i gatti hanno l’abitudine di barcollare mentre camminano.

Sistema sensoriale

L’atassia sensoriale è un problema che compare nel cucciolo appena nato o nei primissimi giorni di vita. Causa uno squilibrio che porta il gatto a stare in piedi con le zampe posteriori divaricate, indebolendo la muscolatura e tutto il resto del corpo.

Sistema vestibolare

Questo sistema garantisce l’equilibrio e la corretta posizione di arti, tronco e occhi nel gatto. L’atassia vestibolare è un particolare tipo di disturbo neurologico che si manifesta con testa inclinata, mancanza di coordinazione ed equilibrio.

Le cause dell’atassia nel gatto

Essendo principalmente un sintomo, l’atassia può essere provocata da tante cause diverse che cambiano a seconda del problema. Le difficoltà procurate da questo problema sono di tipo neurologico e possono condizionare la vita dell’animale anche in modo permanente.

L’atassia può verificarsi per un breve o un lungo periodo, soprattutto in seguito a incidenti, ictus, problemi del sistema nervoso, del cervelletto e particolari condizioni muscolari. È importante tenere sotto controllo soprattutto la salute della gatta in gravidanza. L’esposizione a farmaci o vaccini potrebbe causare episodi di atassia e trasmettere infezioni potenzialmente letali per i cuccioli.

Sintomi e cura dell’atassia nel gatto

Le condizioni di salute del gatto affetto da atassia dipendono molto dalla lunghezza del periodo di esposizione al sintomo. Più tempo passa in questa condizione, più il danno neurologico potrebbe essere grave o irreversibile. Una diagnosi tempestiva è fondamentale per trattare efficacemente il disturbo.

Gli episodi più pesanti di atassia possono impedire al gatto di raggiungere facilmente la lettiera o le ciotole per nutrirsi. A volte può anche fare improvvisamente i bisogni in giro per casa. Se in alcuni casi l’atassia è passeggera in conseguenza di un intervento chirurgico, in altri casi invece il gatto potrebbe necessitare di un trattamento per tutto il resto della sua vita.

Integratori per la salute cerebrale del gatto

Per evitare di esporre il nostro amico a quattro zampe al rischio di atassia, è importante prendersi cura delle sue facoltà cognitive. Uno specifico integratore cerebrale naturale è utile a tutte le età per prevenire disturbi neurologici. Le vitamine e i minerali contenuti al suo interno si prendono cura della salute fisica e mentale del gatto.

Se dovessero comparire improvvisamente episodi di atassia, è sempre bene richiedere un consulto al proprio medico veterinario. Solo un esame più approfondito è in grado di definire la causa del problema per poter procedere con il trattamento più adeguato.

Altri Articoli Interessanti