• Qualità Garantita

    100% Soddisfatti o Rimborsati

  • Spedizione Gratuita per ogni

    ordine superiore a 50€

  • Miglior prezzo garantito

    Se trovi un prezzo migliore ti rimborsiamo la differenza

Come pulire i denti dei cani?

In qualità di proprietari premurosi di uno o più cani, ci sta particolarmente a cuore la loro salute e il loro benessere in prospettiva di una vita longeva e felice. La toelettatura è un modo fondamentale per assicurarci che il nostro fido non abbia alcun tipo di problema e tra le operazioni necessarie da svolgere è inclusa anche la pulizia dentale. Tuttavia, l’igiene orale è spesso trascurata. Un vero e proprio errore poiché una regolare pulizia è fondamentale per mantenere denti e gengive sani e forti prevenendo in questo modo l’insorgere di fastidiosi disturbi o infezioni batteriche. Il nostro amico giocherellone non mostrerà molto entusiasmo e apparirà molto riluttante all’idea di una pulizia dentale. Per questo motivo, a volte, questa operazione può risultare complessa e impegnativa. Qual è, allora, il metodo migliore per pulire correttamente i denti del nostro fido?

I rischi di una mancata igiene dentale nei cani

Se si ignorano completamente le cure dentistiche per cani, si rischiano disturbi dentali che se non curati tempestivamente possono portare a danni irreversibili. Grazie alla bocca, i cani esplorano il mondo che li circonda quindi se l’igiene orale viene a mancare si compromettono le loro funzionalità cognitive che possono avere un effetto sulle altre funzionalità corporee.

Anzitutto, se i denti non vengono regolarmente puliti, si formerà la placca, ossia un liquido viscoso formato da saliva e residui di cibo intrappolati tra i denti. Alitosi a parte, la placca in sé non è nociva. Quello a cui bisogna prestare attenzione è il modo in cui la placca può evolvere e degenerare.

Se la placca non viene rimossa, può indurirsi e tramutarsi in tartaro. Quest’ultimo aderisce serratamente ai denti ed è più difficile da eliminare. Non solo comporta alitosi ma indebolisce gravemente le gengive e i denti stessi diventano particolarmente sensibili e vulnerabili alle minacce dei batteri che possono facilmente entrare a contatto con il sangue e da lì raggiungere le altre estremità del corpo. Da quello che si evince, una mancata e accurata igiene dentale può provocare a lungo termine danni irreversibili e difficili da gestire. Anche in questo caso, prevenire è sempre meglio che curare! Ecco un elenco di misure preventive da adottare:

Pulizia tradizionale dei denti del cane

La pulizia dentale dei cani avviene molto similmente alla nostra. Detto ciò, come spazzolare correttamente i denti del nostro fido?

Igiene dentale fin da cuccioli

E’ molto importante educare il proprio cane fin da cucciolo. In questo modo, potrà apprendere i comportamenti adeguati e adattarsi facilmente a qualsiasi tipo di norma igienica, compresa la pulizia dentale.

Infatti, i cuccioli riconosceranno la pulizia dentale come un'operazione da svolgere regolarmente e per questo motivo, saranno più propensi e docili al trattamento. Al contrario, se si tenta di abituare un cane adulto, la procedura può essere molto impegnativa perché il nostro fido lo interpreterà come un gesto ostile ed invasivo. Ciò detto, come lavare i denti del nostro cane? Da cuccioli, è sufficiente applicare un dentifricio specifico per cani su un panno e picchiettare delicatamente sui denti. Con il passare degli anni, si può sostituire il panno con uno spazzolino da denti per cani ed eseguire una pulizia simile a quella che faremmo a noi stessi.

Posizionarsi alle spalle del proprio cane

Ebbene sì, per una migliore pulizia dentale e per trasmettere tranquillità e fiducia al proprio fido, occorre posizionarsi alle sue spalle. In questo modo, non solo sarà più facile pulire tutti i suoi denti ma sarà anche più semplice rassicurarlo e coccolarlo per tenerlo fermo.

Trattamento amorevole

Se il nostro cane si mostra particolarmente ostile alla procedura di pulizia dentale, è bene ricorrere a piccoli trucchetti, naturalmente eseguiti in buona fede. Ad esempio, premiare il nostro amico a quattro zampe alla fine del trattamento con un gustoso biscottino può essere una buona idea per fargli associare la pulizia dentale a qualcosa di positivo e piacevole. In questo modo, si può tentare di far abituare anche i cani adulti che si mostreranno più obbedienti e ricettivi durante la successiva pulizia.

Utilizzare i prodotti adeguati

E’ importante utilizzare i prodotti adeguati per non danneggiare denti e gengive del nostro compagno di giochi. Occorre sempre leggere le etichette del dentifricio che si intende acquistare assicurandosi che sia realizzato con soli ingredienti naturali e privo di sostanze chimiche dannose. Invece, per quanto riguarda il dentifricio, è importante che non abbia setole troppo dure che potrebbero danneggiare le gengive e graffiare i denti. Inoltre, sarà interessante sapere che esistono appositi dentifrici per cani aromatizzati con carne per rendere più piacevole il trattamento per il nostro fido e più facile per noi padroni.

Metodi alternativi

Se il nostro cane continua ad essere riluttante all’idea di lavare i denti, si può ricorrere a metodi alternativi. Uno di questi l’abbiamo appena citato, ossia utilizzare il dentifricio aromatizzato alla carne. Un altro metodo sicuramente più efficace è l’assunzione di specifici integratori dentali di origine naturale e morbidi da masticare, con principi attivi noti per proteggere e preservare la salute dentale. Quest’ultimi, se assunti insieme ad una dieta sana e bilanciata, contribuiscono a rendere sani e forti le gengive e i denti del nostro fedele amico a quattro zampe.

Prevenzione

Ci sono diverse misure preventive da adottare per favorire una buona igiene orale. In primo luogo, è bene sapere che la placca è fortemente influenzata dal regime alimentare. Ad esempio, gli zuccheri, così come cibi troppo elaborati sono nemici numero uno di denti e gengive. Si consiglia di controllare sempre la lista ingredienti e la tabella dei valori nutrizionali di qualsiasi alimento da somministrare al nostro fido per essere certi di nutrirlo in maniera sana ed equilibrata.

In secondo luogo, è bene prestare attenzione a tutto ciò che il nostro fido reca in bocca. Infatti, potrebbe masticare oggetti troppo duri che causano graffi e schegge ai denti. Per evitare un simile inconveniente, si consiglia l’acquisto di giocattoli morbidi ma comunque piacevoli da masticare. Inoltre, è importante introdurre nella dieta quotidiana integratori naturali che rinforzano la struttura dentale e la proteggono dalla minaccia batterica. Anche in questo caso, si raccomanda di leggere attentamente gli ingredienti in uso per verificare la presenza di eventuali sostanze chimiche dannose.