• Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 75€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Protezione dei Dati del Cliente

    I tuoi dati sono al sicuro con noi

Immagine principale per Ormoni e Riproduzione

Ormoni e Riproduzione

Filtri

Il gatto è un animale misterioso ma la sua anatomia è abbastanza semplice. Uno dei fattori chiave della vita quotidiana e del benessere in tutti gli organismi viventi complessi è l'attività ormonale. Infatti, gli ormoni sono alla base dell’istinto intuitivo e possiamo distinguere ormoni di gatto maschili e ormoni di gatto femminili. Capire qual è il loro compito all’interno dell’organismo è una buona idea perché in questo modo saremo in grado di ottimizzare le loro funzioni assicurando al nostro amico felino uno stato di benessere generale.

Ormoni dei gatti

Gli ormoni sono sostanze chimiche naturali che il corpo sintetizza con l'aiuto di energia e nutrizione. Ognuno di essi ha un compito specifico da svolgere all’interno dell’organismo. Ad esempio, la felicità è direttamente causata dal rilascio di un ormone chiamato serotonina mentre l'energia adrenalinica e le sensazioni di vitalità sono il lavoro dell'ormone adrenalina. Si può facilmente intuire come l’attività ormonale sia il perno del benessere generale del nostro amico a quattro zampe; per questo motivo, è importante una conoscenza, almeno di base, degli ormoni del gatto.

Dove vengono rilasciati gli ormoni nel gatto?

Gli ormoni sono alla base di qualsiasi reazione comportamentale e fisiologica e vengono rilasciati in tutto il corpo. La principale fonte di rilascio ormonale è la ghiandola pituitaria situata nel cervello, implicata nella funzione psicologica e nella produzione di ormoni che a loro volta stimolano il rilascio ormonale in altre aree del corpo. Anche il pancreas produce ormoni importanti, primo fra tutti l’insulina. E’ importante che il pancreas funzioni sempre correttamente poiché gli ormoni ivi prodotti sono suscettibili allo sviluppo di diabete, proprio come noi umani. Il rilascio di altri ormoni è invece deputato agli organi riproduttivi e alla tiroide, più delicata e vulnerabile a malattie.

Quali rischi corrono gli ormoni del gatto?

Gli ormoni del gatto si basano su un equilibrio incredibilmente delicato per funzionare efficacemente senza causare danni al corpo. Il sistema endocrino gestisce il funzionamento dell’intero organismo assieme al sistema nervoso e comprende le ghiandole che producono e rilasciano gli ormoni. Se questo sistema è compromesso, il nostro piccolo felino può manifestare seri problemi di salute, motivo per cui bisogna fare in modo che funzioni regolarmente e sia sempre efficiente.

Squilibrio degli ormoni nel gatto

Per squilibrio ormonale si intende una produzione eccessiva, o insufficiente, di ormoni nell’organismo. Un esempio lampante che sentiamo nominare molto spesso è l’iper o ipotiroidismo, che si verifica nel momento in cui la tiroide non rilascia la quantità giusta di ormoni. L'ipertiroidismo del gatto, quindi più ormoni del dovuto, si verifica a seguito di una crescita anomala della tiroide. Al contrario, l’ipotiroidismo, quindi meno ormoni del dovuto, si verifica in conseguenza di un danneggiamento alla ghiandola tiroidea.

Quando la tiroide viene in qualche modo danneggiata, molte parti della ghiandola stessa si disattivano e non producono né rilasciano la quantità di ormoni richiesta dall’organismo. E’ una condizione da non sottovalutare perché, sia in caso di sovrapproduzione che di sottoproduzione, viene completamente ribaltato il delicato equilibrio degli ormoni del gatto, compromettendo di conseguenza molte delle sue funzionalità corporee.

Effetto a catena

Un iniziale squilibrio ormonale può generare un effetto a catena che provoca una serie di disturbi. Prendiamo come esempio l'ipotalamo, perno del rilascio ormonale nell’organismo necessario alla produzione di altri importanti ormoni. Se la funzionalità dell’ipotalamo subisce un danneggiamento, ad essere compromesso è l’intero equilibrio ormonale e anche le altre ghiandole del corpo non sono più in grado di secernere la giusta quantità di ormoni richiesta.

Un esempio che può meglio farci comprendere il meccanismo di questo sofisticato sistema è il rilascio di ormoni collegato al funzionamento dell’apparato riproduttivo femminile. L’ormone rilasciato dall’ipotalamo che stimola la fecondazione ovarica è l’FSH, che a sua volta induce la secrezione dell’ormone LH, deputato allo spostamento delle ovaie lungo le tube di Falloppio. Se l’ipotalamo subisce un danneggiamento e non funziona correttamente si verifica un pericoloso effetto a catena che compromette il sistema riproduttivo del nostro gatto. Per questa serie di motivi, bisogna assicurarsi che il nostro animale domestico abbia una vita sana per il benessere e il corretto funzionamento del sistema endocrino e delle ghiandole che include.

Come promuovere l’attività degli ormoni del gatto

Fortunatamente, in qualità di padrone premuroso, ci sono alcune misure preventive da adottare per evitare che il piccolo felino rischi dei seri disturbi ormonali. Ecco due delle principali opzioni da considerare:

Radioterapia e operazioni

Un semplice squilibrio ormonale può essere la radice di tumori su specifici organi. Per rimuovere l’area malata e consentire un ripristino di una regolare attività ormonale, si può ricorrere alla radioterapia o alla chirurgia. Entrambe queste procedure sono estreme e destinate al trattamento dei casi più gravi.

Integratori per gatti

Danneggiamento del sistema endocrino e ingrandimento anomalo delle ghiandole non accadono da un giorno all’altro. Questo tipo di disturbi si verifica come conseguenza di un inadeguato stile di vita, primo fra tutti riguardante l’alimentazione. Se si sta nutrendo il proprio amico a quattro zampe con cibi malsani e troppo elaborati, si verifica un incremento dei radicali liberi nell’organismo, responsabili del deterioramento cellulare e del malfunzionamento delle ghiandole endocrine. Al contrario, una dieta sana e bilanciata prevede la giusta quantità giornaliera dei nutrienti essenziali, compresi i grassi, necessari alla sintetizzazione ormonale. Fortunatamente, sono reperibili specifici integratori per gatti che rafforzano il corpo favorendo la secrezione della giusta quantità di ormoni senza che venga compromessa la salute e la vitalità del nostro piccolo felino.

Tuttavia, bisogna prestare molta attenzione al tipo di integratore che si desidera acquistare, controllando sempre l’etichetta e gli ingredienti in uso. Infatti, molti integratori si rivelano più dannosi che utili perché contengono numerose sostanze chimiche e additivi nocivi. E’ consigliabile accertarsi l’origine naturale del prodotto e che contenga esclusivamente principi attivi, importanti per favorire l’adeguata secrezione di ormoni nel gatto e donare al nostro compagno di giochi uno stato di benessere generale.